STUFA E CAMINETTI: LA CARICA DELLA LEGNA NELLA STUFA E NEL CAMINETTO New Page 12

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

CARICARE LA LEGNA NELLA STUFA E NEL CAMINETTO:

OGNI STUFA HA DIFFERENTI IMPOSTAZIONI D'USO E DI CAPACITA' DI CARICO DEL LEGNAME

 

 

La STUFA A LEGNA COMUNE generalmente non sopporta più di 3 kg di legna in combustione nel focolare! (anche meno di 3kg)

Sovraccaricare la stufa porta ad usura prematura, surriscaldamenti, rendimenti termici inferiori a quelli dichiarati dal costruttore, combustione imperfetta, consumi elevati...

 

LA STUFA ED IL CAMINETTO DI TIPOLOGIA TRADIZIONALE ADATTO ALLA LUNGA AUTONOMIA andrà maggiormente riempito ma ogni produttore fornisce precise indicazioni sulla carica massima e sulle condizioni adatte per la modalità di combustione lenta per lunga autonomia.

Molte delle stufe a lunga autonomia più reperibili sul mercato possono ospitare solo 3 ceppi tondi di media taglia, alcuni produttori indicano di caricare massimo 2/3 del focolare, altri indicano massimo 6 o 8kg... ogni prodotto può sopportare determinate cariche di legna ma nulla di più per non rischiare surriscaldamenti pericolosi e combustioni terribilmente inquinanti... in ogni caso le nostre misure con strumento hanno fornito indicazioni NON buone nella combustione LENTA degli apparati generici a lunga autonomia (utilizzati a bassa andatura per ottener lunga autonomia).

 

Nei prodotti TRADIZIONALI a lunga autonomia per ottenere le autonomie indicate dalla casa madre occorre generalmente sottoporre la stufa ad un tiraggio di soli 6 Pascal... così indicano i costruttori... ma è un tiraggio dimezzato rispetto alle condizioni di buona combustione certificate in laboratorio a 12Pascal, come conseguenza l'ingresso d'aria comburente risulterà insufficiente e genererà condizioni non adeguate alla buona combustione.

 

VEDI ANCHE LA SEZIONE "RENDIMENTO TERMICO"

 

 

L'ampiezza della carica del legname è importantissima nei sistemi di riscaldamento efficaci

maggiore è la carica, più elevato è il POTENZIALE di disponibilità di calore nel tempo.

 

 

RITORNANDO AL CARICO DI LEGNA: un carico di 10 kg di legname potrà andar bene per piccole case e per poche ore oppure per case molto ben coibentate ma per riscaldare abitazioni più ampie e più energivore è importante poter contare su cariche di legna ampie anche oltre i 20 o 30 o 40 kg.

LE CARICHE AMPIE PERMETTERANNO DI NON PENSARE PIU' ALLA STUFA PER MOLTISSIME ORE, PERMETTERANNO AUTONOMIE LUNGHISSIME E DI NON RISVEGLIARSI MAI AL FREDDO NEPPURE NELLE CONDIZIONI STAGIONALI PIU' RIGIDE!

Le cariche ampie permettono di tener calde abitazioni intere per molte ore anche in nostra assenza da casa, anche in caso di clima rigido e permettono di non dover ricaricar legna frequentemente.

 

 

Vi sono alcuni prodotti EVOLUTI in grado d'ospitare CARICHE MOLTO MOLTO AMPIE DI LEGNA NEL FOCOLARE

fornendo sempre COMBUSTIONI PULITE ed EFFICIENTI.

Le stufe Canadesi Catalizzate ospitano fino a 41kg di legname senza rischi di surriscaldamento, producono buona combustione e bassi consumi orari.

41kg di buon legname ben secco corrispondono a ben 164kw/h di potenziale termico... l'equivalente di un accumulo termico nella massa di circa 2400kg di materiale refrattario.

 

 

VISITA IL NOSTRO NEGOZIO di STUFE VERAMENTE ADATTE PER LUNGA AUTONOMIA !

 

 

 

Nei prodotti a tecnologia di combustione GENERICA dovrà esserci sempre dello spazio libero nella parte superiore della camera di combustione ove serve spazio libero per bruciare i gas emessi dalla gassificazione della legna.

 

I prodotti più EVOLUTO prevedono accortezze tecniche che permettono anche le cariche totali del focolare.

Se l'installazione è ben fatta, la stufa integra e di buona qualità, ben avviata e correttamente caricata, non avrete problemi, l'autonomia di fuoco e braci sarà assicurata per il periodo indicato dalla casa costruttrice. fuoco stufaSe si caricherà un poco meno la stufa, si avrà un poco meno d'autonomia e la stufa emetterà meno calore in casa.

Se avete abbondante autonomia rispetto alle vostre esigenze, potrete caricare di meno la stufa trovandola ancora accesa al rientro anche nelle mezze stagioni quando necessitate di minor emissione di calore. Se caricherete su braci abbondanti e calde, in circa 15 minuti potrete ottenere un buon fuoco, passare al minimo dell'andatura e lasciare la casa tranquillamente.

Se le braci non saranno abbondanti e roventi, occorrerà più tempo... la conduzione corretta della stufa richiede la presenza costante d'un ricco braciere!

 

Nella mezza stagione si sfrutteranno più a lungo le braci per minimizzare l'apporto di calore.

Nella stagione fredda si sfrutterà di più una buona fiamma caricando più frequentemente nuova legna su braci molto abbondanti.

I prodotti più evoluti e perfezionati per la lunga autonomia hanno anche accorgimenti che permettono di poter variare l'andatura pur con il focolare carico di legna, mentre i prodotti generici-tradizionali non possono sopportare cariche semicomplete ad andatura maggiore della minima... questi ultimi prodotti soffrono d'ANDATURA UNICA che sarà utilizzata sia nella stagione intermedia che in quella fredda, MA IMPORRA' STESSO APPORTO DI CALORE  sia con clima rigido che nei periodi non freddi e risultati di riscaldamneto NON OTTIMALI.

 

I prodotti più evoluti garantiscono la variabilità d'andatura in base alle esigenze stagionali fornendo molte ore d'autonomia anche ad andature elevate.

La combustione del carico di legna nei prodotti generici avverrà con un forte eccesso di fiamma e di calore nelle prime 3 ore ed un seguente repentino calo termico, i prodotti evoluti permetteranno invece una buona regolarità e buona modulazione d'emissione termica che ridurrà gli eccessi iniziali mantenendo più continua, regolare e piacevole l'emissione di calore.

 

visita il negozio, troverai le stufe ed i caminetti migliori 

 

 

SICUREZZA e CARICO DI LEGNAME NELLA STUFA E NEL CAMINETTO:

Si consiglia di caricare il focolare con un occhio alla sicurezza, mettendo i pezzi in maniera stabile affinchè non possano ruzzolare facilmente contro il vetro.

VIDEO: sicurezza stufa e camini - caduta legname sul vetro (scaricalo)

 

 

Mi è capitato di trovare pezzi di legna caduti contro il vetro e pure di vederli ruzzolare, non è accaduto nulla, il vetro "non ha fatto una piega" ma è meglio essere prudenti!

Ho osservato che il pezzo di legna in combustione tende a diminuire abbastanza rapidamente di volume e soprattutto di peso. Dopo la prima mezz'ora avrà sicuramente perso tutta l'umidità residua e parte delle sostanze volatili alleggerendosi parecchio. Un legno leggero che ruzzola contro il vetro non farà neppure rumore.

La presenza di guarnizioni morbide tra vetro e metallo della porta aiuterà ad attutire il colpo.  LA GUARNIZIONE E' L'UNICO ELEMENTO CHE SALVA IL VETRO!

Ritengo importante che il legname non ruzzoli quando è ancora bello pesante, soprattutto se di grande pezzatura! L'esperienza ci aiuterà presto nell'incastrare bene i pezzi affinché non si verifichino questi inconvenienti. Nei focolari di tipologia generica il legname che ruzzolerà alla fine della combustione depositerà cenere che tenderà poi a cadere in terra all'apertura della porta di carico.

 

 

I focolari più evoluti hanno accortezze aggiuntive per proteggere il vetro, ad esempio tramite alari di contenimento, per evitare il rotolare dei ciocchi ed impedire la fuoriuscita di cenere.

I Focolari Evoluti prevedono addirittura la CARICA in lunghezza al posto che in larghezza, questo impedisce ogni remota possibilità di ruzzolamento!

 

 

queste immagini mostrano il sistema di carica CANADESE e non Europeo

 

Suo prodotti TRADIZIONALI A LUNGA AUTONOMIA quando il fuoco avrà ben incendiato il legname lo sbiancamento della lamiera o del refrattario superiore indicherà l'alta temperatura di combustione e potremo portare al minimo l'aria comburente.  Questa operazione conviene farla per gradi osservando che la fiamma non si spenga e non si affievolisca troppo. Lo spegnimento non deve avvenire MAI !   Visitate la sezione SICUREZZA per approfondimenti sul pericolo di spegnimento.

NEI PRODOTTI EVOLUTI CANADESI CATALIZZATI la fiamma si può anche spegnere, il catalizzatore pulirà i fumi gnerando calore, le atonomie quadruplicheranno, si avrà un'ottima costante e duratura emissione del calore e si potranno moderare maggiormente le emissioni termiche riepetto ai prodotti generici.

 

 

LE STUFE A LEGNA BLAZE KING e LE STUFE A LEGNA REGENCY

PRESENTANO POCHISSIMO FUMO IN USCITA DALLA CANNA FUMARIA

FUMO CHIARO PER GRAN PARTE VAPORE ACQUEO

 

 

IL CATALIZZATORE  ROVENTE BRUCIA I FUMI RESIDUI PULENDOLI E GENERANDO CALORE AGGIUNTIVO

 

 

 

NB: LE INDICAZIONI DI MASSIMA CARICA LEGNA DEL COSTRUTTORE D'OGNI APPARATO DEVONO ESSERE RISPETTATE

LEGGETE SEMPRE IL MANUALE DI PRODOTTO

LE NOSTRE SONO SOLO INDICAZIONI GENERALI!

MOLTI COSTRUTTORI INDICANO POCHI KG DI CARICA CON 3 CEPPI LUNGHI E MEDI.

SEGNALIAMO CHE APPARATI CON BASSE CARICHE DI LEGNA NON SONO I MIGLIORI PER LUNGA AUTONOMIA PERCHE' POCHI KG DI LEGNAME  FORNISCONO POCO CALORE, NON SUFFICIENTE A MANTENERE CALDA LA CASA INTERA !!!

 


 

vedi: Carica sicura legna

 

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

importatore esclusivo

CENTRO RISCALDAMENTO NATURALE di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a  info@stufefocolari.com

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano