stufe e caminetti in ceramica, maiolica, ghisa, acciaio, pietra, muratura New Page 12

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

MATERIALI di COSTRUZIONE delle STUFE:

Il materiale di costituzione della stufa, principalmente, modifica le caratteristiche di cessione del calore e la qualità della combustione.

STUFE E FOCOLARI IN GHISA

STUFE E FOCOLARI ACCIAIO

STUFE E FOCOLARI IN MATTONE (STUFA AD ACCUMULO - DI MASSA)

STUFE IN CERAMICA o MAIOLICA

STUFE E CAMINETTI IN PIETRA OLLARE

STUFE E CAMINETTI IN TERRACOTTA

STUFE E CAMINETTI IN MURATURA

 

STUFE in PIETRA OLLARE:

immagine gentilmente concessa da Paolo Boaglio

 

La pietra ollare è pesantissima, resistentissima all'usura, generalmente riveste focolari metallici od in mattone, donandogli qualità d'accumulo di calore, lenta cessione dello stesso ed impreziosimento estetico... è un materiale costoso.

Esistono affascinanti e pesantissime stufe ad accumulo di calore(fino ad oltre 3000 Kg), completamente in pietra (inclusa la camera di combustione) con il solo sportello di carico legname in materiale metallico e vetro termico.

Dopo essere state ben riscaldate sono  in grado, come tutte le stufe ad accumulo, di continuare ad emettere calore anche per 12 o addirittura 24 ore.

Generalmente esse sono solo radianti e non convettive.

I limiti di queste stufe in pietra, sono dovute al loro peso che può addirittura superare il carico sopportabile dal pavimento. Devono sempre essere montate con cura sul luogo e non vengono spostate con facilità.

In altri casi la pietra viene utilizzata solo come rivestimento di focolari in materiale metallico, aiutano comunque a donare personalità estetica e migliorare leggermente le qualità d'accumulo del calore e d'emissione termica.


Stufe in acciaio:

ATTENZIONE ALL'ACCIAIO DI SCARSA QUALITA' E SCARSO SPESSORE CHE PUO' FAR FASTIDIOSI RUMORI NELLE VARIE FASI DI DILATAZIONE E CONTRAZIONE DOVUTE AL CALORE E CHE POSSONO ADDIRITTURA DEFORMARSI IRREPARABILMENTE SOTTO L'AZIONE DEL CALORE.

VI SONO MOLTE STUFE ECONOMICHE DI SCARSISSIMA QUALITA' CON DURATE TANTO BREVI  DA NON VALERE NEPPURE I POCHI SOLDI DEL PREZZO D'ACQUISTO!

 

L'acciaio è un materiale moderno MOLTO RESISTENTE... vedete il video:

 

Il focolare in acciaio (generalmente è ferro acciaioso, QUASI MAI acciaio inox) è oggi più apprezzato per l'immediatezza del suo riscaldamento (inizia rapidamente a cedere calore senza alcuna inerzia), per la sua relativa leggerezza (facilità nello spostamento della stufa) e per la facilità di rendere la stufa ermetica tramite le saldature, senza l'aggiunta di cementi che possono usurarsi.

La stufa in acciaio, una volta spenta, non mantiene a lungo il suo calore. 

 

Questa tipologia di stufa va solo controllata nelle sue saldature che dopo lunghissimo utilizzo potrebbero creparsi sui prodotti di bassa qualità... ciò non accade se il prodotto è di buona qualità con saldature fatte a regola d'arte. Fortunatamente le saldature possono comunque venir ripristinate.

 

Le stufe in acciaio sono generalmente ricoperte di materiali più pregiati ed eleganti al fine di renderle anche belle oltre che funzionali.

 

 

I rivestimenti possono essere in ghisa ed acciaio accuratamente verniciato oppure in ceramica o pietra... noi consigliamo le stufe in acciaio DOPPIA PARETE che ammorbidiscono l'intensità dell'irraggiamneto generando una quota utile di convezione naturale.


Stufe e focolari in ghisa:

la ghisa è una lega ferro-carbonio, è stata a lungo apprezzata per le sue caratteristiche di resistenza, economicità, lievi qualità d'accumulo di calore, velocità nel suo riscaldamento e proprietà di irraggiamento gradevole.

La stufa in ghisa e gli inserti in ghisa vengono fusi in più parti separate, poi vengono assemblate con viti di tenuta e sigillate nelle fessure di giunzione con cementi refrattari e mastici appositi. Le operazioni di assemblagio vengono oggi eseguite ad opera d'arte per aumentare il grado d'ermeticità del focolare assicurarando maggiore autonomia ed impedendo fughe di fumi nell'abitazione.

 

Le stufe in ghisa construite con totale cura per i particolari presentano guarnizioni ignifughe nelle giunture tra le pistre del focolare al posto dei cementi sigillanti che possono invece sbriciolarsi ed usurarsi... in commercio vi sarà difficile trovare apparati tanto curati anche nei marchi più celebri e costosi.


Stufe e focolari in mattone refrattario (stufa ad accumulo):

 

Questo materiale permette di realizzare caminetti e stufe in muratura, direttamente sul luogo, con cementi refrattari leganti. Altre volte, il mattone refrattario (o addirittura ceramico), viene utilizzato all'interno dei focolari e delle stufe in ghisa, acciaio, pietra o ceramica, per proteggerne la struttura circostante da sollecitazioni termiche eccessive. Le caratteristiche del mattone refrattario, sono: l'accumulo del calore che viene poi ceduto all'ambiente con più lentezza ed un certo grado di isolamento termico nei confronti delle strutture circostanti.

Con i mattoni refrattari, vengono costruite imponenti stufe ad accumulo, in muratura, di grande massa, spesso rivestite con materiali ceramici di gran pregio. Le ore d'accumulo e la loro potenza, dipendono dalla massa della stufa e dalla quantità di legna utilizzata.  Generalmente, le stufe ed i caminetti ad accumulo, si accendono 2 volte al giorno (alcune anche 1 sola volta) e riscaldano per molte ore anche se ormai spente. Queste stufe sono preferibilmente radianti (irraggiamento dolce) e non convettive. Il mattone refrattario si usura ed assottiglia dopo molti anni di utilizzo e può necessitare di ripristino o sostituzione nelle parti usurate. La stufa ad accumulo in muratura, potrebbe alla lunga fare piccole crepe nelle giunture cementate tra i mattoni e potrebbero far traspirare segni d'umidità in queste giunture. Il portello di carico legna è sempre metallico, con o senza vetro di visione fiamma.


Stufe di massa in ceramica o maiolica  -  Stube  -  Kakelofen:

La ceramica è un prodotto di rivestimento e contenimento molto pregiato e costoso.

Le caratteristiche fisiche della ceramica conferiscono un buon grado d'accumulo del calore e di lenta cessione dello stesso ma dipende dalla massa della stufa. La ceramica può rompersi se urtata violentemente ma spesso può essere anche riparata.

La stufa in ceramica, emette meno calore per irraggiamento (lo trattiene per emetterlo lentamente nel tempo), si dice che abbia un irraggiamento dolce, questa sua caratteristica forse la adatta meglio per la costruzione di stufe a convezione. La ceramica (detta anche maiolica) viene usata sovente per aumentare il pregio e decorare le stufe in mattone od anche quelle con focolare in ghisa ed acciaio.

Esistono piastrelle semplici, con rilievi o dipinti, esse vengono applicate sulle stufe per impreziosirle ma ci sono anche vere e proprie fusioni uniche tondeggianti (ad es. Castellamonte).

La superficie di maiolica di queste stufe, non è mai eccessivamente calda, di solito anche a fuoco vivo possono essere toccate senza procurare scottature, ci si avvicina sentendo un calore piacevole ma non eccessivo, possono quindi essere poste a distanza minore da elementi lignei infiammabili. Per contro, difficilmente potranno riscaldare i muri circostanti in modo da aumentare il comfort termico della casa.

Le stufe radianti ad accumulo di calore in mattone refrattario, spesso vengono rivestite con apposite piastrelle in ceramica, per donargli grande pregio e raffinatezza. Esse manterranno le qualità di un irraggiamento dolce e piacevole.  

Le stufe in maiolica erano anticamente molto apprezzate per le loro caratteristiche estetiche, vi sarà certamente capitato di poterne osservare stupendi esemplari, magari finemente dipinti a mano, nei castelli e nelle antiche ville signorili. Famosissima è la stufa di Castellamonte, costituita da stupendi monoblocchi ceramici.  Il prezzo della ceramica è molto elevato e ciò ne limita la diffusione. Il portello di carica legna è sempre metallico con o senza vetro di visione fiamma.

immagini gentilmente concesse da Riccardo Dissegna

 


 

Terracotta:

 

La terracotta è un materiale economico e resistente al calore e può prendere le forme volute adattandosi anche bene alla costruzione delle stufe.

 

Queste stufe erano molto diffuse in Toscana e presenti nelle scuole ove donavano un calore stupendo ai ragazzi dell'epoca...

 

La tipologia di stufe in terracotta fornisce un buon accumulo ed una tipologia di calore radiante pieno, mai fastidioso, dolce e penetrante, molto confortevole!

 

Le stufe in terracotta sono soggette a lieve usura ed occorre avere accortezze soprattutto alla prima riaccensione della stagione perchè essendo igroscopiche assorbono l'umidità ambientale e devono riessicarsi alle prime accensioni... una riaccensione con fiamma troppo violenta e decisa potrebbe determinare crepe nella terracotta.

 

Gli sportelli sono in metallo.


Stufe in muratura:

le stufe in muratura sono stufe costruite con mattoni refrattari e girofumi... prodotti di massa ad accumulo di calore ed emissione radiante.

Un particolare ed innovativo tipo di stufa in muratura è il nuovo sistema in CARBURO DI SILICIO e cemento che si monta in solo 1 ora di lavoro con pezzi ad incastro in maniera intuitiva ed immediata.

Le sue caratteristicvhe sono superiori ai prodotti comuni tradizionali.

video: ECCO STOVE RISCALDA UNA CASA INTERA

 

visita il

 

VEDI: Riscaldamento più ECONOMICO

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a info@stufefocolari.com


di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

IMPORTATORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano