le buone stufe in ghisa New Page 12

 

Stufe a legna in Ghisa:

tecnologia tradizionale

 

 

Il materiale di costituzione della stufa a legna influisce sulle caratteristiche di cessione del calore e sulla la qualità della combustione.

Differenti materiali possono anche dare maggiore e minore accumulo termico.

La Stufa in ghisa era molto apprezzata sia per il calore che per il lieve accumulo termico.

La stufa in GHISA (di buona qualità) era molto apprezzata per la buona restistenza alle sollecitazioni termiche ed il costo non elevato.

Per la buona fama che si è conquistata, la stufa in GHISA è ancora oggi molto richiesta!

 

 

ATTENZIONE ALLA GHISA DI SCARSA QUALITA' CHE AL TERZO ANNO D'UTILIZZO SI CREPA GRAVEMENTE ED IRREPARABILMENTE...

CI SONO IN COMMERCIO MOLTI PRODOTTI ECONOMICI DI SCARSISSIMA QUALITA'.

 

Poichè la ghisa tende a non flettere e non dilatarsi sotto l'azione del calore

può offrire delle finiture superficiali inalterabili nel tempo (vernici ceramiche speciali).

Queste vernici speciali ceramiche sono inalterabili, dopo 30 anni la stufa sarà esteticamente perfetta!

 

 

Stufe a legna e focolari in ghisa:

 

la ghisa è una lega ferro-carbonio, è stata a lungo apprezzata per la costruzione di ottime stufe a legna.

La stufa in ghisa e gli inserti in ghisa vengono fusi in più parti separate. Queste piastre in ghisa vengono poi assemblate l'una con l'altra con viti di tenuta e sigillate nelle fessure di giunzione con cementi refrattari e mastici appositi. La stufa in ghisa "economica" presenta alcune debolezze quasi mai riscontrabili in leghe di qualità... la qualità ha il suo costo ma ripaga sempre ampiamente con lunga durata del prodotto!

 

La stufa in Ghisa va "stagionata" con cura nelle prime accensioni (quando viene acquistata prima di poter essere utilizzata al massimo delle sue prestazioni).

Sarà bene comprare il focolare per caminetto o la stufa in ghisa e poi procedere a riscaldamenti dapprima lenti e mano a mano sempre più intensi.

In questo modo le varie parti si adatteranno senza traumi e danni alle dilatazioni termiche provocate dal calore.

La stufa in ghisa è robusta e resistente al fuoco ma va ugualmente evitato il surriscaldamento eccessivo (arroventamento) che può causare la deformazione o crepe in qualche suo componente. Le stufe di buona qualità prevedono la fornitura di pezzi di ricambio per la sostituzione dei pezzi rotti.

 

 

Occorre sapere che la stufa in ghisa è più sensibile agli urti violenti (che la possono spaccare) rispetto alle stufe in acciaio.

 

video sulla robustezza agli urti della stufa in acciaio

 

Ogni materiale ha i suoi pregi ed i suoi limiti. Il vantaggio maggiore fornito dalla ghisa sta nel fatto che le parti danneggiate possono essere sostituite ed il prodotto è "eternamente" ripristinabile.

In caso di graffi o scolorimenti superficiali si può provvedere a rinnovare la colorazione con vernice spray per alta temperatura (di buona qualità).

 

 

Dopo alcuni anni d'utilizzo la stufa può presentare delle fessurazioni nelle giunture delle piastre in ghisa. Le fessure sono causate dalle innumerevoli dilatazioni e contrazioni e per l'usura del fuoco, queste azioni ripetute possono sbricilare il cemento sigillante che viene applicato tra una piastra e l'altra ma sono ripristinabili CON CEMENTI E MASTICI APPOSITI.

E' bene richiudere queste fessure per mantenere costanti le caratteristiche TECNICHE della stufa (autonomia, rendimento, durata....).

Nelle stufe in ghisa di alta gamma al posto dei cementi vengono interposte delle guarnizioni tessili ighifughe che hanno una durata più lunga e non tendono a sbriciolarsi.

 

La stufa in ghisa non deve essere mai lavata con acqua perchè arrugginisce subito in superficie perdendo il suo fascino.

Per ripristinare la bellezza della superficie può esser ri-verniciata con spray appositi o unta molto leggermente con olio (minerale). Ungendola la si nutre e si preserva la sua bellezza ma alla prima riaccensione emetterà fumo ed odore!

 

- personalmente sconsiglio tale operazione in uso nei tempi addietro perchè verifico risultati dubbi e consiglio invece una ripulita superficiale ed una LEGGERISSIMA passata con sprai nero PER ALTE TEMPERTAURE... si rinnoverà perfettamente l'aspetto preservando la bellezza.

 

 

La ghisa "singola parete" è adatta a riscaldare ambienti unici ed asciugare l'umidità dei muri e l'umidità ambientale.

Non è però adatta a riscaldare abitazioni intere. La singola parete può risultare troppo calda ed ustionante.

IL CALORE EMESSO DALLA GHISA è PIACEVOLE, GRADEVOLE E SALUTARE, SOPRATTUTTO NEL CASO DI "DOPPIA PARETE IN GHISA".

 

 

LA STUFA IN GHISA, FASCINO ANTICO:

la stufa in ghisa ha una finitura riustica che si adatta perfettamente ad arredare le case di montagna e di campagna

 

 

La ghisa si scalda abbastanza rapidamente e mantiene il calore per un po' di tempo al calare del fuoco ma questa sua caratteristica è fortemente dipendente dalla sua massa, cioè dal suo peso.

Una stufa in ghisa molto pesante avrà una massa d'accumulo termico maggiore d'una leggera... anche la sua resistenza al fuoco e quindi la sua durata saranno maggiori.

 

La durata di vita d'una stufa in ghisa è piuttosto lunga e può sempre essere ripristinata con la sostituzione delle parti usurate.

 

Oggi le stufe in ghisa sono sempre più frequentemente sostituite da prodotti in acciaio in virtù di  nuove tipologie di lavorazione e nuove tecnologie di combustione... l'acciaio è più malleabile e ben si adatta a tecnologie di combustione più evolute. L'acciaio ha uno scambio termico maggiore ed aumenta legermente i rendimenti della stufa a legna.

L'acciaio DOPPIA PARETE CONVETTIVA ha un'emissione termica piacevole quanto la ghisa doppia parete.

La stufa in ACCIAIO con sistema di combustione prolungata della legna garantisce un calore molto più lungo e duraturo rispetto al solo accumulo che può fare la ghisa.

 

I focolari moderni e tecnologici in GHISA in realtà hanno sempre l'anima interna in ACCIAIO e la ghisa è solo una finitura esterna superficiale!

 

 

visita il

 

 

VEDI: Riscaldamento più ECONOMICO

 

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

importatore esclusivo

CENTRO RISCALDAMENTO NATURALE di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a  info@stufefocolari.com

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano