COMBUSTIONE nelle stufe e caminetti a lunga autonomia New Page 12

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

COMBUSTIONE PULITA ED EFFICIENTE

CON STUFE E CAMINETTI A LUNGA AUTONOMIA DI FUOCO E BRACI

 



 

STUFE E CAMINETTI A LUNGA AUTONOMIA COMUNI (i  limiti):

 

Le stufe ed i caminetti EUROPEI a lunga autonomia riescono a realizzare tempi lunghi di combustione solamente nella modalità di "combustione a minima andatura".

In questi sistemi NORMALI con LUNGA AUTONOMIA potete caricare poca legna ed anche se li troverete accesi per lungo tempo, non sono adatti a riscaldare una casa intera!

Non potrete variare a piacere l'andatura in vostra assenza o per la durata del sonno anche con un clima particolarmente rigido ove necessiterebbe un apporto di calore maggiore rispetto a quello fornito da una stufa alla minima andatura. La variazione dell'andatura causerebbe il risveglio od il rientro con stufa spenta e casa fredda!

In caso di clima rigido servirebbero cariche di legna più ampie ma con questi sistemi normali non potrete farle.

La combustione a basse andature in questi sistemi non è mai ecologica nè efficiente.

Tendenzialmente le stufe ed i caminetti EUROPEI a LUNGA ATUONOMIA non hanno neppure un sistema sufficientemente convettivo per poter diffondere bene il calore nella casa.

 

Le stufe ed i caminetti Canadesi a TRIPLA COMBUSTIONE con LUNGHISSIMA AUTONOMIA PERMETTONO INVECE DI VARIARE L'ANDATURA ANCHE IN CASO DI LUNGA ASSENZA E PER TUTTA LA DURATA DEL SONNO, GARANTENDO IL CALDO SIA AL RIENTRO CHE AL RISVEGLIO. TROVERETE SEMPRE LA STUFA ACCESA e LA CASA CALDA!

LE CARICHE MAGGIORATE SONO POSSIBILI. SONO LE PIU' ECOLOGICHE.

L'EMISSIONE TERMICA CONVETTIVA E' DECISAMENTE SPICCATA.

 

 

Qui sotto troverete importanti precisazioni per sensibilizzare alla corretta scelta dell'apparato ed al corretto utilizzo.

SCELTA, INSTALLAZIONE ed USO ERRATO della STUFA e del CAMINETTO conducono a conseguenze negative su:

 ecologia, rendimento termico, consumi di legna, rischi legati alle emissioni di monossido di carbonio.

 

 

Bruciare legna a bassa andatura è ecologico SOLO in stufe e caminetti ben concepiti per tale funzione!

IL SISTEMA DI TRIPLA COMBUSTIONE CATALIZZATA è IL MIGLIORE!

 

tripla combustione catalizzata

 

NEI SISTEMI INADATTI A TALE FUNZIONE la combustione lenta rappresenta una condizione limite e precaria al punto da poter divenire inquinante, può abbassare le rese termiche o divenire addirittura pericolosa per le alte emissioni di monossido di carbonio.

SONO SEMPRE INDISPENSABILI: UNA BUONA CANNA FUMARIA ED UNA BUONA TECNOLOGIA DI COMBUSTIONE IN MODALITA' DI LUNGA AUTONOMIA.

 


 

Per abbassare l'andatura e massimizzare le autonomie, le tecnologie tradizionali riducono notevolmente l'ingresso d'aria nella stufa.

Il legname in combustione posto sulle braci ardenti emette molti gas combustibili ma in condizioni di carenza d'ossigeno nel focolare tali gas bruceranno in maniera INCOMPLETA generando moltissimo monossido di carbonio e fuliggine.

 

Il monossido verrà espulso tramite la canna fumaria inquinando l'atmosfera e la stufa produrrà poco calore rispetto a quello ottenibile in condizioni di buona combustione.

QUESTO E' UN PESSIMO SISTEMA DI SFRUTTAMENTO DEL POTENZIALE DELLA LEGNA, UN SISTEMA DI COMBUSTIONE INQUINANTE ED ANTIECONOMICO CHE FARA' BRUCIARE MOLTO LEGNAME.

 

VIDEO: test sulla combustione a bassa andatura


 

SOLO LE STUFE ED I CAMINETTI BEN CONCEPITI SONO IN GRADO D'ASSICURARE BUONE COMBUSTIONI A BASSA ANDATURA DI FIAMMA

 

 

UNA BUONA CANNA FUMARIA COIBENTATA ben pulita ed ermetica, CREA LE CONDIZIONI PER LA CORRETTA EVACUAZIONE DEI FUMI FUORI CASA.

CON APPARATI BEN ECOLOGICI E BEN EFFICIENTI ANCHE  ALLE BASSE ANDATURE DI COMBUSTIONE OTTERREMO FUMI PULITI, RISPARMIEREMO GROSSE QUANTITA' DI LEGNA OGNI ANNO, RISCALDEREMO MEGLIO LA CASA E NECESSITEREMO DI PULIZIE DELLA CANNA FUMARIA MENO FREQUENTI.

E' IMPORTANTE CHE I FUMI SIANO PULITI PERCHE' VENGONO ESPULSI INTORNO ALLA NOSTRA CASA!

 

L'acquisto di stufe e caminetti ben concepiti influirà molto positivamente sui consumi di legna e quindi nel tempo la buona scelta ripagherà ampiamente anche a livello economico... e... LA NATURA RINGRAZIA!

 

con tutte le stufe a legna o gas consigliamo sempre l'installazione di sensori di monossido.

 

 

La fiamma con i suoi colori indica la qualità della combustione, possiamo evidenziare in linea di massima che:

UNA FIAMMA ROSSO SCURA O BLUASTRA INDICA TENDENZIALMENTE UNA CONDIZIONE DI CARENZA D'OSSIGENO CON PROBABILE AUMENTO DEL TENORE DI MONOSSIDO DI CARBONIO, la fiamma rossastra può anche indicare temperature basse nel focolare con scarsa combinazione dell'ossigeno con i gas comburenti (pur in buon eccesso d'aria).

 

ANCHE LA FIAMMA GIALLA MOLTO OPACA E POCO TRASPARENTE E' UN INDICE NON POSITIVO.

La fiamma se è azzurra-blu solo vicino alla legna e poi si estende con colore giallo limpido e chiaro indica scarsa combinazione dei gas CON L'OSSIGENO solo sulla legna ma poi i gas si compongono bene nella parte alta della fiamma chiara.

Vi sono poi fiamme blu-trasparenti MOLTO ECOLOGICHE riscontrate ad oggi solo sulle caldaie a legna a fiamma assiale d'ottima qualità e STUFE E CAMINI SPECIALI.

 

 

Il sistema di TRIPLA COMBUSTIONE CATALIZZATA è differente, si rallenta la combustione, si manifestano in certe condizioni fiamme ridotte ma la combustione viene perfezionata nel Catalizzatore Professionale che brucerà gli incombusti permettendo andature lente, lunghe e pulite con cariche generose di legna.

 

 

 

LA FIAMMA TRASPARENTE, PULITA, LIMPIDA, CHIARA E LUMINOSA

E' UN BUON INDICE DI COMBUSTIONE EFFICIENTE

 

Occorre chiarire che anche un TROPPO elevato ECCESSO D'ARIA comburente riduce il rendimento, riduce moltissimo l'autonomia, crea pericolo di surriscaldamento del caminetto... in linea di massima l'aria comburente deve essere correttamente proporzionata, leggermente in eccesso ma non troppo!

 

Il colore dei refrattari indica anch'esso l'andamento della combustione: quando all'inserimento della nuova carica di legna i refrattari si sporcano di nero indicano combustione iniziale imperfetta, in questa fase è accettabile ma poi deve assolutamente divenire tutto chiaro e sbiancare fortemente ad indicare temperature elevate con combustione pulita ed efficiente.

 

Nel caso di stufe a lunga autonomia i refrattari (o comunque il deflettore superiore) devono iniziare a sbiancare e solo allora sarà conveniente iniziare per gradi a ridurre l'aria d'entrata e l'andatura della stufa. Se ad andatura lenta i refrattari (o deflettore superiore) resteranno chiari sarà un segno positivo.

 



 

LA CANNA FUMARIA BEN REALIZZATA determina sicurezza d'evacuazione fumi e tiraggio adatto all'apparato.

 

LA STUFA, IN BASE ALLE SUE CARATTERISTICHE TECNICHE DI REALIZZAZIONE E COMBUSTIONE

DETERMINA LA POSSIBILITA' DI PROCURARE OTTIME, MEDIE O PESSIME COMBUSTIONI IN MODALITA' DI LUNGA AUTONOMIA.

 

POCHI PRODOTTI SONO ALTAMENTE EFFICIENTI !

 

visita il

 

 

L'INSTALLAZIONE AD ARTE CON LE NECESSARIE ATTENZIONI DEL CASO RENDERA' LA COMBUSTIONE OTTIMALE

un'installazione non ad arte potrà procurare cali di rendimento, combustioni inefficienti o addirittura pericoli anche in apparati pienamente adatti alla lunga autonomia!

Negli apparati comuni può essere abituale l'inserimento di grossi ceppi duri e magari non ben stagionati che bruciando lentamente (con pessima combustione) permetteranno di trovare al mattino braci per la ripartenza della stufa. La buona canna fumaria in queste condizioni impedisce fuoriuscita di monossido di carbonio ma la combustione sarà veramente pessima, INQUINANTE con SCARSO RENDIMENTO TERMICO e potenzialmente RISCHIOSA. Il legname bruciato produrrà solo 1/3 del calore che potrebbe procurare bruciando correttamente, sporcherà la canna... e la convenienza rispetto al metano sarà assolutamente NULLA!!!

 

Negli apparati a lunga autonomia di bassa tecnologia le cose vanno già meglio e si riesce a produrre più calore in condizioni già migliori di combustione ma ugualmente non è una combustione di grande qualità, le osservazioni e le misurazioni effettuate con lo strumento di misura della combustione indicano condizioni MOLTO inquinanti e decisamente migliorabili.

 

Ora chi fa uso quotidiano di basse andature è da noi invitato ad evitare tali apparati e preferire vivamente i soli apparati di ottima qualità tecnica!!!

 

I migliori prodotti evoluti possono fornire buona combustione grazie a differenti ma efficaci soluzioni tecniche.  I prodotti d'ottima qualità assicurano basso inquinamento, basso consumo di legna, emissione termica ottimizzata, autonomie maggiorate, picchi di calore meglio spalmati nelle varie ore, sicurezza maggiorata... e possono ospitare ceppi enormi con combustione sempre ottimale.

 



 

Anche la CONDUZIONE DELLA STUFA è un fattore che incide nella combustione corretta della legna...

la buona conduzione mirerà alla migliore condizione di combustione in tutte le occasioni !

La CARICA DELLA LEGNA andrà fatta correttamente a seconda del tipo di focolare che si possiede.

 

 MOLTI COSTRUTTORI INDICANO POCHI KG DI CARICA CON CEPPI LUNGHI E GROSSI.

SEGNALIAMO CHE APPARATI CON BASSE CARICHE DI LEGNA NON SONO I MIGLIORI PER LUNGA AUTONOMIA, POCHI KG DI LEGNAME  FORNISCONO POCO CALORE, NON SUFFICIENTE A MANTENERE CALDA LA CASA !!

SEGNALIAMO CHE GROSSE CARICHE DI LEGNA POSSONO BRUCIARE BENE SOLO NEI FOCOLARI DOTATI DI APPROPRIATE TECNOLOGIE DI COMBUSITONE !!

 



 

ATTENZIONE il nuovo DM n.186, 7 novembre 2017  impone di usare la stufa in conformità con la certificazione CE come descritto su mauale istruzioni.

 


 

vedi come OTTENERE lunga autonomia

 

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

importatore esclusivo

CENTRO RISCALDAMENTO NATURALE di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a  info@stufefocolari.com

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano