TECNOLOGIA D'ESTRAZIONE EFFICACE DEL CALORE dalle stufe e dai caminetti a legna New Page 12

Le PAGINE TECNICHE spiegano come realizzare il sistema di RISCALDAMENTO NATURALE in casa vostra:

1- La legna è il combustibile naturale più economico.

2- Stufe speciali che restano accese 30 ore con una sola carica di legna scaldano case intere.

4- La stufa a lunga autonomia porta l'ESTATE in casa vostra riscaldandola con principi fisici naturali.

 

TECNOLOGIE D'ESTRAZIONE DEL CALORE IN STUFE E CAMINETTI A LEGNA DA RISCALDAMENTO

 

 

Dopo aver generato pienamente TUTTO il calore ottenibile dalla combustione della legna dobbiamo RIUSCIRE AD ESTRARLO TUTTO e PORTARLO IN CASA PRIMA CHE ESCA DALLA CANNA FUMARIA ASSIEME AI FUMI ESAUSTI... inutile produrre del calore se poi non lo estrapoliamo efficacemente prima che scappi via!

 

Per avere un rendimento termico elevato oltre alla buona combustione con completa generazione del calore latente del legno dobbiamo poter estrarre TUTTO il calore utile senza perderlo ad esempio attraverso l'uscita dei fumi dalla canna fumaria.

Se la stufa od il caminetto a legna riesce ad estrarre quasi tutto il calore prodotto dalla combustione avremo in uscita dal comignolo fumi con temperature moderate. Se il calore prodotto verrà estratto efficacemente riscalderemo bene l'abitazione con bassi consumi di legna mentre se i fumi escono dalla canna fumaria a temperature molto elevate allora pur avendo generato molto calore esso verrà sprecato in perdite termiche!

 

I test da noi eseguiti hanno evidenziato come sia facile superare temperature di 550°C in canna fumaria, fumi così caldi provocano la perdita di metà del calore prodotto, raddoppiano i consumi di legna, si rende vano il riscaldamento!

Con sistemi così inefficaci d'estrazione del calore dovrete produrre 10kw/h per ottenerne in casa solo 5,5... praticamente occorre raddoppiare i consumi per scaldare la casa... e raddoppiare la spesa di riscaldamento annuale.

 

strumento di misura

 



 

I prodotti tradizionali come le stufe ed i caminetti a legna di livello economico non hanno accorgimenti utili alla completa estrazione del calore, questi prodotti vanno assolutamente usati come scritto sul manuale, occorre inserire pochissima legna ma frequentemente affinchè possano garantire di non predere la gran parte del calore prodotto via per la canna fumaria.

 

Se metterete più legna di quello che è indicato nel manuale istruzioni causerete un fuoco più potente ma si innalzeranno anche sensibilmente le perdite termiche causate dallo sfuggire di fumi molto più caldi via per la canna fumaria.

 

Poca lenga per volta, ogni 35 o 45 minuti consentirà invece d'ottenere dei rendimenti vicini a ciò che è dichiarato dalla certificazione di prodotto... unico limite... la schiavitù e la scomodità imposta dal dover badare sovente alla stufa a legna. Le stufe di questa tipologia si adattano solamente come SUPPORTO ad un sistema di riscaldamento con termosifoni.

 

Le stufe tradizionali con bassa carica di legna sono inoltre strumenti di medio / bassa potenza termica quindi inadatte a riscaldare abitazioni intere.

Se la carica è piccola non può offrire lunga autonomia di combustione e quindi non può scaldare una casa intera giorno e notte.

 



 

NOTA: UTILE STRUMENTO DI MISURA: IL PIROMETRO CALAMITATO

 

è un termometro per alte temperature che fornisce indicazioni sulla temperatura di combustione... è uno strumento di misura MOLTO utlizzato in USA e CANADA, meno conosciuto in Europa.

 

Questo semplice termometro con calamita può esser posto sul primo tratto della canna fumaria, è uno strumento molto utile che evidenzia in ogni momento la temperatura dei fumi in uscita dalla canna fumaria. Fornisce un'idea ben chiara DI QUANTO CALORE VIENE PERSO ATTRAVERSO L'USCITA DEI FUMI CALDI DALLA STUFA.

Alcuni modelli di priometro forniscono indicazione in °C e sono affidabili MA ATTENZIONE il dato corrisponderà alla temperatura del metallo su cui è appoggiato il termometro, cioè la temperatura esterna del metallo della canna fumaria.

 

Attenzione: le nostre misure, fatte con strumenti più elaborati del solo strumento calamitato, hanno chiarito che la temperatura interna dei fumi è QUASI IL DOPPIO rispetto alla temperatura superficiale del metallo della canna fumaria, quindi occorre raddoppiare QUASI per 2 il valore letto sul pirometro calamitato per ottenere un dato attendibile della temperatura REALE dei fumi.

 

Lo strumento è utilissimo, consigliamo assolutamente di acquistarlo ed utilizzarlo, vi insegnerà molte cose!

 

Se avete un pirometro con sonda che s'inserisce fino al centro della canna fumaria otterrete invece la lettura del dato effettivo della temperatura dei fumi!

 

 


 

Qui sotto il pirometro di combustione con sonda per le stufe Catalizzate Canadesi

 

 

Pirometro / termometro DIGITALE con sonda:

 

 



 

IL CALO DELLA TEMPERATURA DEI FUMI REALIZZATO TRAMITE UN BUON SISTEMA D'ESTRAZIONE DEL CALORE INCIDE MOLTO POSITIVAMENTE SULL'AUMENTO DEL RENDIMENTO TERMICO E CONSEGUENTE DIMINUZIONE DEI CONSUMI DI LEGNA.

 

 

Se necessitano potenze termiche più elevate e cariche di legna maggiorate utili a scaldare tutta la casa, diviene necessario poter estrarre il calore più che mai rapidamente ed efficacemente prima che esca tutto con i fumi.

I prodotti con tecnologia di combustione tradizionale necessitano come già detto di mantenere andature di combustione elevate con forte produzione di calore che però generano fumi caldissimi e necessita di accorgimenti aggiuntivi per poter estrapolare tutti questi kw generati e non perdere troppo calore in canna fumaria.

 

Le nostre misure hanno osservato consuetamente temperature di sfuggita dei fumi di 500°C... meglio che questo calore finisca in casa e non fuori di casa!

 

Se si opera con potenze molto basse inserendo poco combustibile per volta riusciremo a contenere la temperatura dei fumi esausti ma se necessitiamo di potenze maggiori occorre provvedere alla scelta oculata di prodotti con scambiatori di calore ottimizzati.

 

Il sistema più semplice adottato nei caminetti di bassa e media potenza è d'installare delle ventole elettriche che amplifichino il passaggio dell'aria nelle intercapedini del caminetto, non è il sistema migliore per sportare tutto il calore utile ma aumenta già l'efficacia di scambio termico.

 

 

NEI SISTEMI EVOLUTI di MEDIA ED ALTA POTENZA l'estrazione del calore può essere maggiorato grazie al girofumi:

Il girofumi è un condotto che allunga il percorso dei fumi prima d'uscire in canna fumaria, tale allungamento maggiora i tempi di scambio termico e quindi permette al calore d'essere recuperato in casa prima che esso sfugga direttametne in canna fumaria.

 

immagine: GIROFUMI AD ACCUMULO TERMICO

 

immagine: girofumi integrato in piccola stufa di massa

il girofumi è in grado d'abbattere le temperature dei fumi fino a 150/180°C con notevole recupero di calore e riduzione dei consumi di legna...

pensate che nelle stufe a legna tradizionali e ancor più nei caminetti normali abbiamo invece picchi di fumi in uscita a 500°C!

 

Nel caso di questi prodotti di massa il calore intensamente generato viene accumulato evitando le perdite termiche dei fumi e poi verrà ceduto lentamente nel tempo.

L'emissione termica dei prodotti di massa è tuttavia generalmente SOLO RADIANTE e scalda una sola stanza anche perchè le potenze emesse sono molto basse, circa 3kw/h ad esempio nelle stufe in pietra ollare.

 

Esiste oggi un innovativo prodotto di massa in grado d'emmettere fino a 12kw/h e di raggiungere le temperature utili per innescare la convezione naturale necessaria a scadare tutta la casa.

 

 


 

Con abitazioni abbastanza ampie ed energivore servono invece tecnologie RAPIDE d'estrazione di calore "NON NELLA MASSA"

Le tecnologie metalliche sono in grado di raggiungere potenze più elevate d'estrazione RAPIDA del calore.

 

GIROFUMI METALLICO alta potenza:

 

 

 

 

 

GIROFUMI A RAPIDA ESTRAZIONE CALORE

 

 

GHISA+ACCIAIO+REFRATTARIO+RAME

ELEVATO SPESSORE

VERSATILITA' D'APPLICAZIONE SU 4 LATI DEL NUCLEO DI COMBUSTIONE

INFINITE GEOMETRIE DI REALIZZAZIONE

LUNGHEZZA VARIABILE

ESTRAZIONE RAPIDA DEL CALORE

BYPASS FUMI

ISPEZIONI PER PULIZIA

GIROFUMI CON SERPENTINA IN ACQUA ED ARIA + IRRAGGIAMENTO

 

 

La tecnologia del girofumi ad estrazione rapida del calore permette l'incremento dei rendimenti a potenze molto più elevate rispetto alle tecnologie tradizionali,

giungiamo fino ad oltre 40kw/h di potenza.

Si ottengono potenze termiche impressionanti con la possibilità di riscaldamento di oltre 300mq d'abitazione.

 

IL SISTEMA TECNICO è COMPLETATO DA UN RIVESTIMENTO SPECIALE CHE MANTIENE UN IRRAGGIAMENTO DOLCISSIMO ANCHE ALLA MASSIMA POTENZA EMESSA, RISULTA QUINDI PIACEVOLE LA PERMANENZA VICINO ALLA STUFA IN TUTTE LE CONDIZIONI DI FUOCO.

L'EMISSIONE DEL CALORE AVVIENE IN MANIERA TALE DA DIFFONDERSI IN TUTTA L'ABITAZIONE IN MANIERA EQUILIBRATA ED UNIFORME.

 

QUESTA E' LA COMODA GIORNATA IN COMPAGNIA D'UNA STUFA MATERIA

 

Tra i pregi del girofumi metallico:

- Attivo a tutte le andature in grado di recuperare il calore fino ad oltre 40kw/h di potenza.

- non necessita di ventilazione forzata quindi NON SOLLEVA POLVERE e NON PROVOCA CONSUMI ELETTRICI

- privo di meccanismi e ventilatori quindi più durevole

 


 

SISTEMA CANADESE CATALIZZATO:

 

rispetto al sistema di combustione TRADIZIONALE della legna, il SISTEMA CANADESE CATALIZZATO offre una combustione differente, più calma, più regolare e costante e lunga nel tempo.

 

Il calore generato risulta minore in intensità ma più duraturo nel tempo, le combustioni realizzano temperature inferiori ma più lunghe...

questo sistema di combustione incide favorevolmente sullo scambio termico naturale richiedendo minori accorgimenti aggiuntivi nella fase di scambio termico.

 

 

La combustione CATALIZZATA dei gas e delle particelle combustibili si perfezione all'interno del catalizzatore in condizioni di temperatura DIMEZZATA rispetto alla combustione tradizionale che deve invece avvenire rapidamente e violentemente.

 

Per intenderci occorre raggiungere e superare i 600/800°C per ottenere una buona combustione TRADIZIONALE ma bastano circa 315°C per avere una buona combustione catalitica.

 

La combustione catalitica può essere meno violenta, più lenta e più continuativa e lunga nel tempo... di conseguenza è più facile estrarre il calore anche in assenza di ventilazioni o girofumi.

 

 

Osserviamo che nel sistema di combustione tradizionale si ottiene un forte incremento degli inquinanti se si opera alle basse andature, la combustione lenta è inefficiente.

 

Nella combustione CATALIZZATA si opera invece in condizioni di combustione pulita anche alle basse andature.

La tabella sottostante è relativa SOLO al sistema CANADESE CATALIZZATO ed indica che alle andature basse il CO ed il particolato emessi sono ancor minori rispetto alle andature medie ed elevate!

 

Tabella relativa ai prodotti Canadesi Catalizzati marchio BLAZE KING.

 

Il grafico sottostante è invece una estrapolazione matematica che evidenzia come il rendimento termico della stufa CANADESE CATALIZZATA si elevi al diminuire dell'andatura perchè dimunendo la potenza di fuoco lo scambio termico della stufa migliora e diminuisce la temperatura dei fumi... più calore in casa, meno fuori dal comignolo... i consumi di legna diminuiscono.

l'andatura lenta realizza un calore meno intenso ma più duraturo nel tempo, la temperatura inferiore facilita lo scambio termico ed i fumi escono a temperature inferiori inoltre la velocità di flusso dei fumi nelle stufe Catalizzate è più lento ed aumenta IL TEMPO di scambio termico aiutando la cessione del calore.

 

 

 

Il grafico qui sopra sulla sinistra evidenzia che ad elevata andatura le stufe con differente tipologia di combustione hanno all'incirca lo stesso comportamento MA diminuendo l'andatrura le stufe CATALIZZATE aumentano il loro rendimento termico mentre le stufe con sistema di combustione tradizionale HANNO UN CROLLO DEL LORO RENDIMENTO TERMICO A CAUSA DELLE CONDIZIONI D'INCOMBUSTIONE. E' un grafico ufficiale Americano.


 

 

Infine il grafico qui sopra indica il rendimento termico in base alla TEMPERATURA FUMI... con le stufe normali si hanno temperature fumi anche di 500°C in uscita in canna, ciò corrisponde a 60% di rendimento solamente... mentre GRAZIE AI SISTEMI EVOLUTI D'ESTRAZIONE DEL CALORE DAI FUMI riusciamo ad abbassare la loro temperatura a circa 170°C giungendo ad un rendimento termico del 95%.

 



 

Il sistema d'estrazione del calore nelle stufe a legna CATALIZZATE CANADESI non necessita di accorgimenti particolari poichè è la presenza del catalizzatore assieme alla tipologia d'andatura lunga e costante con l'uso di potenze moderate ma continue a rendere lo scmbio termico ottimale al 100%.

La profondita' notevole della stufa e la conformazione interna dell'area di scambio aumentano i tempi d'estrazione del calore e le superfici disperdenti.

NON necessitano altri accorgimenti.

 

Il calore delle stufe Canadesi Catalizzate è continuo e costante 24 ore su 24, la casa resta sempre calda e non servono le andature elevate che procurerebbero la necessità di ulteriori accorgimenti per l'estrazione del calore.

Per accentuare la rapidità dell'estrazione del calore i Canadesi applicano doppie pareti convettive e piastre convettive sul piano superiore, l'aria passando un tali intercapedini accentua l'estrazione di calore.

Ove si debbano usare andature elevate, ad esempio in case gelide ad uso secondario che necessitano d'essere scaldate molto rapidamente con forti potenze di fuoco, possiamo ugualmente usare le stufe Canadesi che sono capaci di raggiungere anche 28kw/h d'emissione termica... abbiamo un test a 46kw/h e ben 85% di rendimento!

In caso di necessità sulle stufe Canadesi Catalizzate si possono attivare le ventole opzionali 220V che si accendono con l'azione automatica d'un termostato e quadruplicano la velocità dello scambio termico asportando il calore più rapidamente dalla stufa e dai fumi.

Questo sistema d'estrazione forzata del calore rende sempre efficace la stufa a legna Canadese in tutte le condizioni d'uso, l'asportazione accentuata del calore permette buoni rendimenti termici anche alle andature elevate.

 

 

SISTEMI DI RECUPERO DEL CALORE ad ALTISSIMA POTENZA: con il sitema di combustione tradizionale ad altissima potenza occorre invece un VIOLENTA farzatura della ventilazione.

In questo caso si opera con turbine più potenti, questi sistemi sono più spesso utilizzati in capannoni, fabbriche, magazzini...

 

 

Lo scambiatore superiore raccoglie il calore dei fumi che lo attraversano e l'aria forzata con una potente ventola estrae il calore innalzando il rendimento termico a 85% ANCHE IN CONDIZIONI di fortissime potenze termiche prodotte.

 

 

 

il focolare:

 

per consulenze gratuite sul vostro caso visitate questa pagina ed inviateci le informazioni richieste

BUON RISCALDAMENTO A TUTTI!

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

importatore esclusivo

CENTRO RISCALDAMENTO NATURALE di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a  info@stufefocolari.com

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano