LA CONVEZIONE NATURALE E FORZATA NELLE STUFE A LEGNA E CAMINETTI New Page 12

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

STUFE E CAMINETTI A CONVEZIONE NATURALE

CONVEZIONE FORZATA  E CANALIZZATA:

 

IRRAGGIAMENTO E CONVEZIONE:

La sensazione termica che si percepisce esponendosi direttamente ad una fonte di calore come il sole o la stufa a legna è dovuta al calore radiante (principio di riscaldamento sul quale si basano le stufe ad irraggiamento).

La sensazione termica che si percepisce quando l'aria è calda è il calore convettivo (principio di riscaldamento sul quale si basano le stufe a convezione).

Queste due tipologie d'emissione termica sono differenti ed hanno caratteristiche proprie che è necessario conoscere per ottenere i risultati migliori nel riscaldamento naturale a legna.

Le stufe possono essere maggiormente convettive, irraggianti o realizzare entrambe le funzioni contemporaneamente in base al materiale di rivestimento ed alle tecniche costruttive.

I caminetti chiusi  solitamente realizzano un forte irraggiamento anteriore dalla porta con vetro e una forte convezione dalle apposite bocchette e possono anche venir canalizzati in più locali.

 

Calore per Convezione (naturale, forzata, canalizzata):

Il calore convettivo sostanzialmente è aria calda e con opportuni accorgimenti tende a diffondersi in tutte le stanze.

Per descrivere la sua capacità di diffusione lo possiamo paragonare al profumo della torta appena sfonata, che si diffonde anche nelle stanze attigue.

Allo stesso modo ma in maniera maggiore il calore convettivo naturale si diffonde riscaldando più ambienti.

Se si riesce a porre la stufa in una posizione centrale dell'abitazione gli ambienti attigui si riscalderanno più uniformemente grazie al diffondersi dell'aria calda.

Se il calore non entra bene in un locale occorre intervenire con intelligenti accorgimenti che permettano alle dinamiche termiche di agire a nostro favore.

La convezione naturale è il sistema più semplice ed economico per scaldare piacevolmente l'intera abitazione!

Non necessita di costosi impianti idraulici o canalizzazioni d'aria e non consuma elettricità con pompe o ventole...  non essendoci ventole elettriche in funzione non avremo rumorosità fastidiose in casa o sollevamenti di polvere.

I limiti della convezione naturale stanno nell'altezza del soffitto e nella lontananza dalla fonte di calore: il calore sale e si stratifica naturalmente ponendo temperature più elevate in alto e minori in basso... quindi se avete i soffitti di 4 metri, avrete più difficoltà e maggiori spese per riscaldare gli ambienti e se avete una sola stanza più alta delle altre, quella stanza ruberà più calore richiedendo potenza maggiorata del focolare (e maggiori consumi). La distanza dalla fonte di calore implica un afflusso di calore minore e potenze maggiori del focolare... oppure necessita di ventole per forzare la convezione.

 

La convezione naturale in teoria dovrebbe sollevare un po' più polvere rispetto al sistema ad irraggiamento, la convezione forzata (con ventole) dovrebbe sollevarne ancora di più. Nella nostra esperienza con il sistema a convezione naturale, riscaldando l'abitazione con la stufa non abbiamo trovano maggiori quantità di polvere sui mobili ed anzi riscontriamo la scomparsa di quegli accumuli pelosi di polvere grigia sul pavimento che sono tanto diffusi con il riscaldamento a  termosifone! Ciò accade probabilmente grazie al continuo e benefico ricambio d'aria che la stufa realizza con il suo tiraggio naturale. Forse la stufa stessa aspira queste polveri le brucia e le espelle attraverso la canna fumaria?

Ricordiamo naturalmente che se la casa è pulita non si può sollevar polvere ed abbiamo anche persone che installano depuratori d'aria quando hanno allergie alle polveri.

La convezine naturale può anche prevedere canalizzazioni per inviare calore in lontananza. E' un sistema utilizzato con i caminetti ponendo tubi che dall'intercapedine creata dal rivestimento partono per diramarsi nell'abitazione.

 

La convezione forzata

(che utilizza ventole elettriche per soffiare aria calda con maggiore intensità)

 è indicata quando la conformazione dell'abitazione richiede una forza convettiva intensa per permettere all'aria calda di raggiungere stanze lontane, è anche utile quando si desidera accelerare la velocità di riscaldamento di un'abitazione fredda.

La convezione forzata con canalizzazione, oltre alla ventola elettrica per forzare l'uscita d'aria calda, è dotata d'un impianto di tubi che partono dalla stufa e raggiungono le varie stanze. I tubi indirizzano l'aria calda canalizzandola nei vari locali, questo metodo è utile quando si vuole portare l'aria calda al piano sottostante oppure quando si vogliono raggiungere stanze lontane che necessitano del massimo calore possibile. Questo metodo riesce a rendere più costante l'afflusso di calore alle varie stanze.

IL PELLET E' SOLO CONVETTIVO E NON FORNISCE MAI IL COMFORT AMBIENTALE DATO DA UNA STUFA A LEGNA CHE PERMETTE MIGLIOR APPORTO RADIANTE

ESEMPI ED IMMAGINI DESCRITTIVE:

Questa immagine rappresenta una stufa convettiva installata nella stessa stanza ove si trova la persona: si noti che la diffusione del calore è stratificata con temperature maggiori in alto e minori in basso ma l'ambiente è ben riscaldato e confortevole... tranne per chi soffre di piedi freddi.

I problemi possono sorgere quando si desiderano riscaldare stanze differenti da quella in cui si trova la stufa od il  caminetto.

Nel locale ove la stufa è installata sarà presente anche una conponente termica radiante diretta quindi la difformità dovuta alla stratificazione non si percepirà, nei locali attigui invece potremo misurare temperature difformi... MA DOBBIAMO RINGRAZARE IL FENOMENO DELLA STRATIFICAZIONE... SENZA ESSO NON RIUSCIREMMO AD INNESCARE LA "POMPA NATURALE" CHE RIESCE IN ASSENZA DI VENTOLE A SPINGERE IL CALORE IN TUTTA LA CASA!

 

A titolo d'esempio possiamo proporre il video MOLTO INTERESSANTE che spiega come la convezione inneschi i processi naturali che permettono di scaldare la casa intera:

video: ECCO STOVE RISCALDA UNA CASA INTERA

VISITATE IL NOSTRO NEGOZIO di STUFE VERAMENTE ADATTE PER LUNGA AUTONOMIA !

Vedi anche CONCLUSIONI riscaldamento naturale con stufe e caminetti

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a info@stufefocolari.com


di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

IMPORTATORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano