accendifuoco naturali New Page 12

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

ACCENDIFUOCO NATURALI PER STUFE E CAMINETTI A LEGNA

NOTA IMPORTANTE: non sperimentate liquidi o gas! Attenzione a cosa fate, si possono creare condizioni di grosso pericolo!!!

 

 

La sezione seguente è appena abbozzata e richiede la collaborazione dei vostri commenti completarla in maniera adeguata...

 

Si è per ora potuto sperimentare una interessante predisposizione delle CONIFERE all'accensione.

Si è osservato che rametti con aghi di PINO_ABETE LARICE secchi, se infuocati con accendino o fiammifero, generano una catena di accensioni con produzione di fiamma. tale catena è in grado di accendere anche gli altri piccoli rametti posti nel focolare assieme ad essi e di innescare un buon fuoco. gli esperimenti sono stati condotti in focolari dotati di lunga autonomia, focolari ancora caldi con pochissime braci presenti.

 

Anche il ROSMARINO secco, sembra presentare la predisposizione all'accensione dei suoi aghi che risultano oltretutto molto aromatici e profumati.

 

 

Si aggiunge la segnalazione di grande efficacia di accensione usando FOGLIE DI MAGNOLIA SEMISECCHE  e  FOGLIE DI ALLORO. Si pensa che la componente oleosa di tali foglie sia utile a innescare un fuoco violento che aiuta le accensioni o riaccensioni dalle braci.

 

La paraffina è utilizzata per fabbricare accendifuoco industriali.

 

Si segnala la possibile predisposizione della cera d'api in sottilissime spirali nell'aiutare l'accensione di stufe e camini.

 

Chiaramente la carta di giornale NON PATINATA è sempre stata utilizzata come accendifuoco.

 

 

Si preferisce sconsigliare liquidi come ad esempio l'alcool perchè si tratta di prodotti difficili da manipolare, colano e sono altamente infiammabili, se per errore prende fuoco prematuramente il liquido, ad esempio su braci ancora presenti, avrete in mano un flacono pericolosissimo, molti si sono scottati con i liquidi infiammabili, basta un piccolo errore o solo una distrazione od imprudenza!

 

 

Chiaramente esistono in commercio numerosissime tipologie di ACCENDIFUOCO più meno naturali già preconfezionati.

 

I più interessanti che ho trovato in commercio sono questi sotto che sono RIUTILIZZABILI moltissime volte, sono ignifughi, occorre porli in alcool solo per pochi secondi. Trattengono il liquido infiammabile nei pori e si accendono vigorosamente, restano accesi molto a lungo (fino a 5 minuti). Vanno  poi recuperati dalle braci con delle pinze e dopo il raffreddamento sono pronti per un nuovo uso.

Occorre sempre un poco di cautela perchè si devono ugualmente maneggiare liquidi ma li ho trovati FENOMENALI!

 

 

 

 

vedi anche: Emissione del calore costante

 

CONSULENZACONTATTIACQUISTI

 

importatore esclusivo

CENTRO RISCALDAMENTO NATURALE di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a  info@stufefocolari.com

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano