SISTEMA DI COMBUSTIONE IBRIDA CATALIZZATA STUFE E CAMINETTI A LEGNA New Page 12

StufeCaminettiTecnologiaCataloghiRealizzazioniContattiACQUISTI

Riscalda la tua casa con l'emozione del fuoco continuo!

 

CAMINETTI E STUFE A LEGNA A LUNGA AUTONOMIA

TANTO CALORE PER TANTE ORE

fino a 30 ORE di riscaldamento continuo della tua abitazione

LA COMBUSTIONE LENTA E' ECOLOGICA ED EFFICIENTE SOLO CON TECNOLOGIE EVOLUTE DI COMBUSTIONE!

fonte immagine: sud-chemie

 

la ricerca d'apparati a LEGNA pienamente adatti alla combustione efficiente in modalità di LUNGA AUTONOMIA di combustione e riscaldamento, ci ha permesso di scoprire e conoscere a fondo apparati di varia tecnologia. Tra le tecnologie più efficaci oltre a quelle degli APPARATI EVOLUTI è risultata quella CATALIZZATA.

 

La tecnica GENERICA di combustione NON EVOLUTA e NON CATALIZZATA, a BASSA ANDATURA tende a risultare inefficiente ed inquinante con elevati consumi di legname e maggior  produzione di depositi nella canna fumaria. Ricordiamo che IN CANADA l'andatura minima viene mantenuta anche per 20 ore al giorno (durante il sonno e le assenze diurne) in modalità di lunga autonomia e quindi incide moltissimo su consumi ed emissioni inquinanti!

 

SPECIFICHIAMO CHE LE TECNOLOGIE GENERICHE - TRADIZIONALI DI COMBUSTIONE

SI ADATTANO MEGLIO AD USO DISCONTINUO DELL'APPARATO CON ANDATURE MEDIE  E SOSTENUTE SEPPUR NON ECCESSIVE.

LE TECNICHE GENERICHE SI ADATTANO BENE ANCHE ALLA COMBUSTIONE VIVACE CON ACCUMULO DEL CALORE IN MASSA

 (PIETRA OLLARE O MURATURA OD ACQUA)  MA RISULTANO INEFFICIENTI A MINIMA ANDATURA E COMUNQUE MENO COMODE NELL'UTILIZZO RISPETTO AI SISTEMI A FUOCO CONTINUO - LUNGHISSIMA AUTONOMIA.

 

COMBUSTIONE CATALIZZATA...

  i  MIRACOLI:

 

comparazione tra apparati catalizzati ed apparati generici non catalizzati

rendimento maggiore prodotti catalizzati a basse e medie andature

LINEA VERDE = STUFA CATALIZZATA: ABBASSANDO L'ANDATURA IL RENDIMENTO TERMICO CRESCE MENTRE NEI PRODOTTI TRADIZIONALE IL RENDIMENTO CALA ED AUMENTANO GLI INCOMBUSTI

Per questa ragione in EUROPA è previsto dal DM n.186, 7 novembre 2017  esclusivamente l'uso della stufa ad andatura elevata e con pochi kg di legna nel focolare!

La tecnologia CATALIZZATA ribalta parzialmente le dinamiche di combustione ed agisce come filtro soprattutto alle basse andature!

 

NB: alcuni apparati non catalizzati  a combustione GENERICA  giungono anche a più di 80% di rendimento MA SOLO AD ANDATURE MEDIE-ELEVATE e CARICHE MINIME DI LEGNA... QUINDI SENZA POTER CONTARE SULL'ACCENSIONE CONTINUA, SULLA  COMODITA' D'UTILIZZO e SUL RISCALDAMENTO CONTINUO.

 

Dal grafico sopra esposto si evince che le stufe catalizzate (contrariamente alle concorrenti a combustione tradizionale) tendono ad innalzare il loro rendimento alle minime andature. Questo significa che ad esempio una stufa a legna  REGENCY catalizzata certificata con BEN 82% di rendimento all'andatura di 12 kw/h, ad andature medie ed ancor più alle minime andature (circa 4kw/h) garantiranno un SENSIBILE ULTERIORE INNALZAMENTO del loro rendimento al posto del calo di rendimento che avviene invece nelle concorrenti a combustione tradizionale... PER QUESTO INFINE SI RIESCE A CONSUMARE ANCHE IL 33% IN MENO DI LEGNAME... ma i clienti riferiscono addirittura un 50% di legna in meno... COME DICHIARATO DALLA CASA COSTRUTTRICE.

Il grafico evidenzia anche la possibilità per le stufe catalizzate di raggiungere andature minime inferiori rispetto alle stufe tradizionali e ciò migliora l'utilizzo della stufa anche nelle condizioni climatiche non fredde.

REGENCY oltretutto è capace di andature minime molto basse, di cariche di legname molto più elevate e d'autonomie fino a 30 ore.

 

 

ELENCO VIRTU' E VANTAGGI:

I prodotti catalizzati presentano una serie di virtù che li rendono adatti e pienamente efficienti al riscaldamento a legna con lunga autonomia di combustione e fuoco continuo 24 ore su 24:

  1. sono in grado di combustioni più lente e garantiscono quindi maggiore autonomia d'accensione

  2. le combustioni lente assicurano  emissioni termiche limitate adatte anche ai periodi di freddo meno intensi

  3. l'autonomia generosa di alcuni apparati permette anche variazioni d'andatura superiore alla minima assicurando maggiore emissione termica per i periodi più freddi pur fornendo ancora autonomie di tutto rispetto utili a trovare ancora braci roventi al rientro ed al risveglio, concorrenti generiche non catalizzate non permettono tali variazioni d'andatura procurando carenze termiche nei periodi più freddi

  4. al contrario delle concorrenti non catalizzate, le stufe catalizzate assicurano le massime prestazioni in rendimento termico alle andature minime e medie che sono quelle più utili al riscaldamento in modalità di lunga autonomia, l'andatura lenta è mediamente mantenuta per ben 19 o 20 ore al giorno,  l'efficienza della combustione lenta incide quindi MOLTISSIMO per  i consumi di legname

  5. i prodotti catalizzati assicurano anche le minime emissioni inquinanti ad andature lente e medie, emissioni ben inferiori alle concorrenti generiche non catalizzate

  6. tendono a spalmare meglio la curva d'emissione termica nelle varie ore minimizzando i picchi termici della fase fiamme e fornendo migliore uniformità di riscaldamento. Questo fattore è molto importante perchè incide nel confort evitando di far sudare nelle prime ore dopo il ricarico legname a causa d'un eccesso d'emissione termica, cosa più frequentemente riscontrata con apparati GENERICI a lunga autonomia

  7. si adattano meglio alle varie stagioni rigide ed intermedie

  8. la produzione di depositi carboniosi (fuliggine e creosoto) nella canna fumaria diminuisce rispetto alle concorrenti  procurando vantaggi dovuti a costanza del tiraggio  (non diminuisce diametro canna fumaria per eccesso di accumulo di depositi), la pulizia  della canna fumaria è più veloce e meno laboriosa, minore frequenza di pulizia canna fumaria e minore rischio di incendio canna fumaria

  9. minori emissioni di particolato rispetto alle concorrenti (il particolato viene bruciato nel catalizzatore con abbattimento polveri sottili e produzione di calore aggiuntivo)

  10. stufe catalizzate evolute oggi riescono a garantire ottime prestazioni anche ad elevate andature e possono lavorare anche in efficiente modalità di combustione non catalizzata superando i limiti precedenti di questi apparati che procuravano maggior calo di rendimento alle elevate andature

  11. le indicazioni di rendimento sono normalmente calcolate in maniera AVERAGE OVERALL EFFICIENCY ed indicano la prestazione MEDIA a 4 andature: minima - medio minima, medio massima e massima ma l'uso in modalità di lunga autonomia prevede prevalenza d'andature minime ove tali stufe hanno rendimenti ben superiori a quelle indicate come AVERAGE OVERALL EFFICIENCY

  12. con l'uso corretto dell'apparato ben installato la durata della stufa è superiore alle stufe non catalizzate grazie alle andature lente efficienti che impediscono surriscaldamenti, intasamenti di fuliggine ed usure

  13. Le stufe catalizzate possono ospitare più legname nel focolare fino a riempimento completo dello stesso: rispetto alle concorrenti generiche non catalizzate, le stufe catalizzate migliorano le combustioni a focolare completamente pieno perchè dispongono d'una seconda camera di combustione sempre libera e disponibile per la combustione secondaria. I prodotti generici non catalizzati se vengono riempiti completamente per massimizzare le autonomie, nelle prime ore tendono a fornire combustioni incomplete ed inefficienti anche a causa dell'assenza di spazio per la combustione, i gas si trovano nell'impossibilità di stazionare in camera di combustione abbastanza a lungo  e sfuggono al processo di combustione completa. Nei prodotti catalizzati le condizioni di combustione nella camera secondaria del catalizzatore sono sempre adeguate grazie allo spazio libero utile, alla possibilità di variare l'afflusso di aria comburente preriscaldata ottimizzandola in base alle necessità ed alla "magia" del catalizzatore.

  14. Il passaggio all'andatura minima dopo la ricarica completa di questi apparati può avvenire in tempi minori rispetto alle concorrenti non catalizzate grazie alla riduzione della temperatura d'innesco della combustione efficiente che esse permettono (ciò aumenta effettivamente il rendimento termico perchè la stufa inizierà subito dopo alla ricarica a dare rendimenti ottimali in tempi stretti mentre negli apparati generici non catalizzati, allungandosi i tempi di realizzazione di rendimenti ottimali diminuisce la quantità di legname che brucerà in maniera ottimale con perdita di parte del calore ed inquinamento maggiore.

  15. Rileviamo assenza di fumosità in stanza anche nelle fasi critiche di accensione a freddo talvolta presenti nei concorrenti.

  16. Rileviamo assenza di rilascio di fumo in stanza nelle fasi di apertura porta con fiamme in camera di combustione.

 

COMBUSTIONE CATALIZZATA...

i  LIMITI:

  1. alcune stufe catalizzate tendono a divenire meno efficienti delle concorrenti ad elevatissima andatura (normalmente mai utilizzata da chi scalda l'abitazione con sistemi a lunga autonomia e fuoco continuo).

  2. la potenza massima tende ad essere meno elevata delle concorrenti non catalizzate (potenze elevate normalmente mai utilizzate da chi scalda l'abitazione con sistemi a lunga autonomia e fuoco continuo).

  3. il catalizzatore non ha vita infinita, l'utilizzo continuo prevede la sua lentissima usura, esso può divenire esausto dopo periodi variabili con una media calcolata di 12 anni in USA e di 10 anni in CANADA (ove i periodi d'utilizzo sono maggiori a causa del clima più rigido) ma possono usurarsi prima o dopo (tuttavia il costo del pezzo di sostituzione è di molto inferiore al guadagno dato da minor consumo di legname!!!)

  4. il catalizzatore può anche rompersi se si opera con la stufa in maniera estremamente al di fuori  rispetto all'utilizzo corretto e normale della stessa (bruciare plastica o legname contenente solventi o surriscaldare la stufa in maniera esagerata... ma ciò danneggerebbe anche una stufa normale).

PS: le nostre conoscenze tecniche permettono oggi installazioni perfezionate con accorgimenti innovativi che ottimizzano le prestazioni ed autonomie massimizzando i risultati (ATTENZIONE PERCHE' una installazione DI QUALUNQUE APPARATO non adeguata, fornirebbe inevitabilmente prestazioni inferiori a quelle dichiarate e certificate dal costruttore!!!).

 


REGENCY PRO-SERIES  ECO-BOOST  TECNOLOGY è un vero impianto centralizzato di riscaldamento

REGENCY PRO-SERIES  ECO-BOOST  TECNOLOGY facilita la vita

clicca per conoscere il sistema di  VIRTU' DELLA COMBUSTIONE CATALIZZATA 2

VEDI I MODELLI DI STUFE

 

VEDI I MODELLI INSERTO CAMINETTO

VEDI ALCUNI CASI REALI

AVVERTENZA LEGALE DM n.186, 7 novembre 2017: le stufe a legna vanno utilizzate come da certificazione (es.: prodotto 12 kw/h inserire 3.4kg legna all'ora con andatura elevata),

leggete attentamente il manuale Italiano fornito per acquisire le corrette indicazioni d'uso conformi al DM 186 per Italia/Europa.

RICHIEDETE SEMPRE il Manuale Italiano a info@stufefocolari.com


di Emiliano Squillari

str. Miravalle 17,  10024 - Moncalieri (TO) - Italy (visite su appuntamento)

mail :  info@stufefocolari.com

Telefono:  393 872 6192

P.IVA:  11309630017

IMPORTATORE ESCLUSIVO PER L'ITALIA

Testi, fotografie e gestione web di Emiliano Squillari (o su concessione autorizzata). E' vietata qualsiasi riproduzione senza autorizzazione.

Si declina ogni responsabilità per danni a persone o cose dovuti ad errata comprensione ed applicazione dei contenuti di questo sito.
Privacy    -    Informativa Cookies    -   
© 2009 Squillari Emiliano